Streghe

Le streghe, come scrivono le sorelle Simili, derivano da un antica usanza dei fornai di giudicare se, tolta la brace, il forno fosse pronto per la cottura. Preparavano una sottile sfoglia di pasta di pane e, dopo averla unta di olio e cosparsa di sale grosso, la infornavano. Da come questa reagiva, decidevano se il forno avesse raggiunto la temperatura adatta per cuocere il pane. Siccome questa sfoglia di pasta spesso si bruciava la chiamavano “strega”, “stria” in dialetto.

La ricetta originale di questo stuzzichino è stata messa a punto dalle sorelle Simili, proprietarie di un panificio molto noto a Bologna, ora non più in attività, e autrici del libro “Pane e roba dolce”. Attualmente in qualunque forno della città e provincia si possono trovare le “streghe”, prodotte anche in numerose varianti di gusti.


Ingredienti:

  • 500g di farina 00
  • 250g di acqua
  • 25g di lievito di birra
  • 50g di strutto
  • 12g di sale
  • olio di oliva per pennellare le streghe
  • sale fino da cospargere

Preparazione:

Fare una fontana con la farina, mettere al centro l’acqua, il lievito, lo strutto e il sale e amalgamare sino ad ottenere un impasto non troppo tenero. Lavorarlo per una decina di minuti, coprire con pellicola e lasciare lievitare per 50 min.

Staccare un pezzo di pasta e, senza lavorarla, metterla su un tavolo infarinato, appiattirla con il mattarello sino a raggiungere lo  spessore di 1cm poi cospargerla di farina, raddoppiarla, tirarla di nuovo,  meglio con la macchinetta fermandosi al penultimo spazio. Otterrete una striscia come quella per le lasagne.

Disporre questa sfoglia su una teglia unta, pennellarla con olio di oliva, cospargerla con poco sale e tagliarla a losanghe con una rotella dentata, poi infornare subito a 210/220°C per 10-12 min. Mentre si procede con la lavorazione tenere il resto della pasta in frigorifero. Se non si vuole che gonfino troppo, bucherellare la superficie con una forchetta.

Come variante si possono aggiungere all’impasto semi di sesamo, di papavero, curry, peperoncino, origano, ecc.

3 pensieri riguardo “Streghe

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...